Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 0521 618591

zimbra    logo zimbra suite plus

15 Ott

44 anni di “carriera” delle e-mail: i 10 fatti storici più importanti

Creato: 15 Ottobre 2015

fatti storici emailSono uno dei  simboli di quest’era, alcuni le ritengono già “superate”, eppure le e-mail hanno soltanto 44 anni di età: uno strumento indispensabile che, si può dire, contribuisce a far girare il mondo per via della rapidità con cui mette in contatto persone ai lati opposti del globo e ai suoi impieghi in ambito lavorativo e non.

44 anni di eccellente carriera, che non sembra essere destinata a fermarsi: ecco i 10 fatti storici più importanti che hanno segnato il passato delle e-mail.

1.      Era il 1971 quando il programmatore Ray Tomlinson inviò la prima e-mail della storia, il cui contenuto era un semplice “QWERTYUIOP” (la prima riga della tastiera). Non solo, già ai tempi utilizzò la @ per connettere la sua mailbox al suo computer, ma questo simbolo divenne lo standard molto tempo dopo.

2.      Sette anni dopo, nel 1978, l’allora quindicenne e liceale Shiva Ayyadurai creò il primo sistema di organizzazione delle e-mail così come lo conosciamo oggi (Posta inviata, ricevuta, indesiderata etc…): lo fece in quanto gli venne commissionato di perfezionare il primo sistema di e-mail per la facoltà di medicina e odontoiatria del New Jersey.

3.      Bisognerà aspettare il 1982 perché si sentisse per la prima volta la parola “e-mail”. Nello stesso anno, l’informatico statunitense Scott Fahlman inventò la prima forma di emoticon con lo smile “:)”

4.      “Ciao Terra! Saluti dall'equipaggio dell'STS-43. Questo è il primo AppleLink dallo spazio. Ci stiamo divertendo e ci piacerebbe che foste qui. Hasta la vista, baby... torneremo!”: così recitava la prima e-mail inviata dallo spazio dagli astronauti Shannon Lucid e James C. Adamson a bordo dello shuttle Atlantis nel 1991.

5.      Balzo temporale in avanti, sino al 1997, anno in cui Microsoft acquistò per 400 milioni di dollari il servizio di posta elettronica Hotmail.

6.      Nel 1998 la parola “spam”, intesa come la pubblicità inviata tramite e-mail, viene inserita nel dizionario inglese di Oxford.

7.      Un anno dopo, nel 1999, si è dato il via a quella che è considerata una delle bufale più grandi di questo secolo: una leggendaria e-mail viene inoltrata tra milioni di internauti nel mondo. Nel contenuto si parlava di Bill Gates e del fatto che volesse condividere la sua fortuna con gli utenti del web. Il messaggio ha raggiunto una portata così grande che vi sono probabilità che la stessa e-mail continui a girare tutt’oggi.

8.      È l’1 aprile 2004 e Google rilascia la prima beta di Gmail: bisognerà aspettare il 2009 per la versione definitiva.

9.      Barack Obama è stato il presidente Usa dei primati sotto molti fronti, anche quello informatico: nel 2008, anno della sua elezione, divenne anche il primo presidente statunitense a utilizzare la posta elettronica (e ad ammettere di essere dipendente dal suo Blackberry).

10.  Ultimo fatto storico relativo alle e-mail riguarda proprio il suo nome: nel 2011 infatti, l’Associated Press Stylebook, ovverosia la guida di stile e scrittura usata dai giornali statunitensi, cambia "e-mail" in "email".

 

Fonte immagine: Flickr.com/photos/whlwcl